I comuni limitrofi volano e Caronia arranca

 Marina di Caronia ancora deve conquistare alcuni servizi essenziali mentre gli altri comuni si ammodernano
Mentre Santo Stefano di Camastra si prepara a garantire l'hot-spot gratuito per l'accesso ad internet, Marina di Caronia combatte ancora per l'accesso all'acqua corrente nelle case (inspiegabilmente ricomincia a mancare l'acqua), per l'accesso al denaro contante (neanche un bancomat o postamat, a dispetto di quanto previsto nel programma del Sindaco), per l'accesso alle spiagge (è stato approvato il Piano Spiagge Comunale?), per l'accesso ai campetti polivalenti (abbandonati!), per l'accesso alla pseudo area archeologica (a chi ci si deve rivolgere per il fantomatico percorso previsto nel programma del Sindaco?), per l'accesso ai servizi dell'Ufficio Anagrafe (le carte d'identitá sembra che si facciano solo a Caronia), per l'accesso ai servizi postali (ufficio aperto solo a metá), per l'accesso alle cure mediche (Guardia Medica solo a Caronia, anche ad agosto, quando a Marina vi sono molte più presenze di Caronia).
Per favore, stateci ad ascoltare, lo chiediamo a tutti i fans della pagina affinchè si facciano portavoce e ambasciatori di una svolta che si attende da sempre su questo territorio.
Non lo diciamo per presunzione ma per amore, e siamo comunque convinti che chi ha governato fino ad ora, è gente seria ma che forse non riesce a gettare lo sguardo oltre il proprio naso.
NON SIATE disposti a votare, alle Amministrative del prossimo anno, sempre e sterilmente secondo vecchie logiche di appartenenza parentale o amicale.
RIFIUTATE ed escludete, vi esortiamo, coloro che risulterebbero essere semplicemente il proseguimento dell'attuale miope e triste realtá.
Escludete e non date più spazio politico a nani, ballerini, giullari, prestigiatori e presentatori...
APRITEVI alla progettualitá moderna, PRETENDETE risposte serie e tempestive alle esigenze, opportunitá di lavoro senza dover emigrare, decoro urbano, servizi nuovi ed efficienti, oltre a quelli vecchi e basilari mai garantiti, luoghi di ritrovo mai creati, riscatto sociale e culturale mai assecondato, iniziativa economica e artigianale mai agevolata, così come turismo e settore pesca, mai valorizzati. Non è più il tempo di garantire solamente e burocraticamente l'ordinario, adesso lo sforzo deve essere necessariamente di tutti, e deve essere straordinario. Altrimenti si sparisce dalla cartina geografica, fagocitati dall'attrattivitá dei comuni limitrofi che continuano a crescere, modernizzarsi, migliorarsi (si vedano tutti i recenti indici demografici).
Il tutto dovreste pretenderlo nel rispetto delle splendide peculiaritá del territorio, della sua ANIMA.
NON PERMETTETE a nessuno che Marina di Caronia si trasformi definitivamente nella TERRA DEI CACHI!
A buon intenditor...

Share this

Condividi

Inserisci il tuo indirizzo email:

per non perdere il prossimo articolo su Marina di Caronia

Articoli Correlati

Articolo successivo
« Prev Post
Articolo precedente
Next Post »

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *